Rinvii a giudizio al CARA di Mineo

Rinvii a giudizio al CARA di Mineo

Sulle decisioni della procura della Repubblica di Caltagirone di rinviare a giudizio chi gestiva il CARA di MINEO posso solo ammettere che il più grosso indotto del calatino in termini di giro di affari si è reso appetibile per creare false illusioni in chi ha creduto che in cambio di un voto in consiglio comunale si potesse ottenere un posto di lavoro per aumentare la propria influenza politica sul territorio.

Si fa politica con le buone prassi, in maniera trasparente e senza nulla pretendere in cambio! E’ per questo che la regola del M5S dei due mandati è una pietra miliare nel nostro mondo.

E’ per questo che abbiamo sempre sospettato di chi si erge a paladino del successo di un territorio attraverso la speculazione sulla pelle dei tanti richiedenti asilo che attraversano la nostra isola.

Se dal 2010 ad oggi si fossero spesi 50 MLN di EURO all’ANNO per far crescere il territorio dal punto di vista infrastrutturale, turistico e artigianale si sarebbe creato un indotto per miliardi di euro………….

http://bit.ly/1PezTSe

Info sull'autore

gianluca.rizzo administrator