Il muro di gomma e le testimonianze dolorose dei malati

Il muro di gomma e le testimonianze dolorose dei malati

È stata una settimana di audizioni interessantissime quella appena trascorsa, che hanno messo profondamente in luce le totali contrapposizioni tra chi (il MINISTERO DELLA DIFESA) rappresenta il potere dello Stato, il Sistema e il MURO DI GOMMA e chi invece (MALATI PER CAUSA DI SERVIZIO) oltre a veder stravolta la propria vita deve anche farsi carico di improvvisarsi Investigatore privato per provare a far valere le proprie istanze di fronte il COMITATO DI VERIFICA, PREVIMIL, CMO……

Poi restiamo attoniti e sbigottiti quando il Direttore di Previmil, la dott.ssa Paolotti ha “candidamente” ammesso «particolari patologie denunciate, sulla base di più recenti conoscenze mediche, non sono state ritenute riconducibili al servizio prestato, ………..È il caso del “linfoma di Hodgkin”, …..correlato a virus o fattori costituzionali predisponenti».

L’audizione della Dott.ssa Paolotti avveniva proprio il giorno dopo aver ascoltato la testimonianza di ex militari di cui molti con linfoma di Hodgkin, riteniamo quindi sconveniente, offensivo e pretestuoso rilasciare tali dichiarazioni che, tra l’altro, contrastano con altre dichiarazioni, anche in ricorsi avversi, in cui l’AD riconosceva la causa di servizio per linfoma di Hodgkin : «Non si può stabilire una causa certa ed unica. Si usa pertanto, parlare, di fattori sconosciuti e di cause o concause scatenanti. Tra le cause scatenanti può senz’altro essere annoverata l’esposizione a eventi di natura radioattiva».

Così come per le profilassi vaccinali “selvagge” nei tempi e nelle quantità, si ritiene doveroso dover chiedere un “mea culpa” alla sanità militare per aver trattato uomini e donne peggio di cavie umane!!!

Info sull'autore

gianluca.rizzo administrator